Istruzioni Facili e Rapide


Il presente Elenco ha lo scopo di fornire Informazioni ed Istruzioni Facili e Rapide direttamente all’Utente-Operatore per la soluzione della quasi totalità dei problemi che la macchina disinfestatrice può presentare.

Carica Elettrostatica

Nuovo sistema TIFONE che previene qualsiasi possibilità di corto circuito e perdite di potenza.

Il Pulsante START è acceso ma facendo ponte con un cacciavite non vi è scintilla.
Cause possibili:

  • Mancanza di arrivo di corrente a 12 V dal circuito: Controllare
  • Possibile danno al circuito interno: Chiamare il Servizio Tecnico Tifone.

FORMULE UTILI nei Trattamenti Antiparassitari

FORMULE UTILI nei Trattamenti Antiparassitari (Scarica l’allegato sottostante).

Scarica PDF

Scarica la tabella di compatibilità Apparato / Trattore per scegliere l’apparato corretto in base alla potenza del trattore.

N.B. Trattasi di una stima approssimativa.

Scarica PDF

Funzioni speciali

Pressione al manometro troppo bassa: Alza la pressione fino a 30-35 bar o più, ruotando in senso orario il Pomello Rosso sul Regolatore di pressione.

Fusibile rotto, su pulsantiera o in scatola impianto. Identifica e sostituisci il fusibile con altro della stessa potenza. Se il fenomeno si ripete, occorre identificarne la causa.
In caso di difficoltà, contatta il Servizio Tecnico Tifone.

Irrorazione

L’Ugello si è svitato, all’interno della caldaietta:
Smontalo, verifica, fai prova di funzionamento esterna e rimontalo.

Importante:

Quando il Thermofog non viene usato, occorre togliere l’ugello dalla caldaietta e metterlo a bagno in nafta.
Infatti, se lasciato montato, i gas di scarico del motore lo sporcano e lo otturano, quindi poi non nebulizza.
Nel foro che resta libero dall’ugello smontato dalla caldaietta, montare il tappo dato in dotazione.

Se il difetto continua, chiama il Servizio Tecnico TIFONE.

Fai i seguenti controlli, in sequenza:

  • L’interruttore è attivato ?
  • La spina del cavo di alimentazione è bene innestata ?
  • Il cavo di alimentazione non presenta abrasioni ?
  • I terminali del cavo sono ben fissati all’interno della spina ?
  • Il fusibile è in buone condizioni ?

Importante
Ricorda che il serbatoio del Termofog deve essere alimentato unicamente con Glycole Ethylene Non immettere mai prodotti a base di acqua o la pompa si blocca!

Pressione al manometro troppo bassa:
Alza la pressione fino a 10 bar, ruotando in senso orario il pomello Rosso sul regolatore di pressione.

Non deve succedere mai. Le cause possono essere:

  1. Non abbiamo effettuato il lavaggio del circuito dopo l’ultimo utilizzo della macchina ed una parte della miscela si è sedimentata creando corpi solidi.
    Rimedio: Togliere tutte le “piastrine” ugelli, mettere in moto la macchina e lasciare scaricare per qualche secondo. Pulire accuratamente le piastrine otturate e rimontare.
  2. La cartuccia dell’AUTOFILTER si è danneggiata. Ciò può succedere in caso di uso prolungato di acqua che contiene sabbia o terra, tipico dell’acqua prelevata da canali.
    Rimedio: Smontare la culatta del Telecontrol e sostituire la cartuccia danneggiata. Sostituire anche le relative 3 guarnizioni.

Lavaggio del circuito

Quando il serbatoio contiene ancora Miscela Disinfestante Antiparassitaria, che non si vuole diluire, il Lavaggio può essere limitato al solo circuito, cioè: pompa, filtri, tubazioni, collettori ed ugelli, ma escluso il serbatoio della Miscela antiparassitaria.
Agire come segue:

  1. portare il regolatore di pressione al massimo,
  2. aprire le valvole erogatrici degli ugelli dell’apparato ventilatore,
  3. accendere il motore e farlo girare al minimo
  4. Infatti, con il motore al minimo, la pompa produce una portata minima, sempre sufficiente per fare il Lavaggio, ma senza produrre un eccesso di portata e, quindi, senza scaricare acqua di ritorno nel serbatoio.
  5. Inoltre, la pressione, regolata al massimo, forza tutta la portata prodotta dalla pompa a uscire attraverso gli ugelli, e non a ritornare in serbatoio.

Quando il serbatoio della Miscela Disinfestante Antiparassitaria è Vuoto, il Lavaggio sarà integrale, cioè si otterrà il Lavaggio dell’intero circuito, pompa, filtri, collettori ed ugelli ed anche dell’interno del serbatoio stesso.

Per la massima durata della macchina e per prevenire noiose perdite di tempo e inefficienze al prossimo utilizzo, è indispensabile fare i lavaggi seguenti, dopo ogni uso:

  • Lavaggio del Circuito Irrorante.
  • Lavaggio del Circuito Pompa Microdosatrice.

Manutenzione

Per una buona manutenzione della macchina fare i seguenti.
Controlli Giornalieri:

  • Livello Olio Pompa
  • Livello Olio Motore
  • Livello Carburante Motore
  • Livello Liquido Radiatore motore.

Per la massima durata della macchina e per prevenire noiose perdite di tempo e inefficienze al prossimo utilizzo, è indispensabile fare i lavaggi seguenti, dopo ogni uso:

  • Lavaggio del Circuito Irrorante.
  • Lavaggio del Circuito Pompa Microdosatrice.

Non dimenticare mai di fare almeno le seguenti Manutenzioni Periodiche:

  1. Dopo le prime 20 ore:
    • sostituire l’olio motore,
    • sostituire la cartuccia filtro olio motore,
    • sostituire la cartuccia filtro-nafta motore,
  2. Ogni 50 ore:
    • controllare il livello olio pompa. A pompa ferma deve essere al livello minimo.
    • non aggiungere olio oltre il livello minimo
    • controllare il livello liquido radiatore,
    • controllare il filtro-aria motore (solo se si lavora in ambiente polveroso),
  3. Ogni le successive 100 ore:
    • sostituire l’olio motore,
    • sostituire la cartuccia filtro olio,
    • sostituire la cartuccia filtro nafta,
    • controllare la tensione cinghie motore e pompa,
    • ingrassare tutti i movimenti.

Una spia accesa denuncia un’anomalia. Occorre verificarne immediatamente la causa ed eliminarla!
Se hai dei dubbi o necessiti di informazioni, contatta il Servizio Tecnico TIFONE.

ATTENZIONE! Qualsiasi spia accesa segnala un’anomalia! Può essere grave!
Verificane subito la causa:

  • arresta la macchina,
  • controlla
  • e ripara !

Motore

Il motore è dotato di acceleratore motorizzato ad azione progressiva, sia in accelerazione che in decelerazione motore, con comando da pulsantiera.
In caso di non funzionamento:

  • Verificare che le connessioni elettriche siano attive
  • Verificare l’astina motorizzata che comanda il filo dell’acceleratore

Se non si muove, potrebbe essersi accidentalmente bloccata a fine corsa.

Rimedio: allentare le 3 viti che bloccano il corpo cilindrico ed azionare il comando da pulsantiera. Appena sbloccato, serrare nuovamente le 3 viti.

  • Acceleratore troppo al minimo: Agisci sull’ interruttore a levetta, sulla pulsantiera.
  • Manca nafta nel serbatoio: Fai il pieno e fai lo spurgo aria da pompa ed iniettori.
  • Vi è aria nel circuito nafta: Fai il pieno e fai lo spurgo aria da pompa ed iniettori.

Ricordare che, per una buona durata del motore, l’olio va sostituito secondo le indicazioni della casa costruttrice, cioè:

  • dopo le prime 20 ore.
  • ogni le 100 ore successive.

N.B. Ad ogni sostituzione dell’olio va anche sostituita la cartuccia Filtro-olio e la cartuccia Filtro-nafta. In tale occasione è anche buona regola pulire il filtro di aspirazione aria del motore.

Per la sostituzione dell’olio motore, agire come segue:

  1. Il motore è dotato di tubetto per lo scarico agevole dell’olio motore.
  2. Localizzare detto tubetto, generalmente parcheggiato sul lato inferiore del motore, sciogliere il legaccio e svolgere il tubetto verso il recipiente di raccolta dell’olio. Notare che il detto tubetto è collegato alla coppa motore tramite apposito rubinetto.
  3. Fare funzionare il motore per almeno 5 minuti, per il necessario riscaldamento.
  4. A motore sufficientemente caldo,
    – arrestare il motore,
    – assicurarsi che il tubetto di scarico olio sia orientato entro il serbatoio di raccolta
    – aprire il rubinetto di scarico.
    – lasciare scolare totalmente l’olio.
  5. A svuotamento compiuto:
    – chiudere bene il rubinetto di scarico olio,
    – raccogliere il tubetto di scarico e legarlo,
    – riporlo nella precedente posizione di riposo

Pompa

La sostituzione delle membrane è un’operazione un po’ delicata e che richiede alcune particolari attenzioni. Se non se ne ha una precisa esperienza, è preferibile rivolgersi a un’officina autorizzata o a un tecnico esperto.
In ogni modo occorre rispettare i seguenti passi:

  1. Togliere la pompa dalla macchina.
  2. Porla su un banco di lavoro pulito.
  3. Togliere tutte le testate della pompa e le relative membrane.
  4. Svuotare totalmente il carter pompa da residui d’olio ed acqua, ribaltandolo (infatti ormai le pompe non presentano più il tappo di scarico inferiore).
  5. Effettuare un accurato lavaggio dell’interno del carter pompa con nafta, e scolare completamente per eliminare ogni residuo.
  6. Asciugare l’interno del carter pompa tramite getto ad aria compressa.
  7. Verificare che le parti meccaniche (bielle, albero, cuscinetti, pistoni) non abbiano subito danni da un’eventuale prolungato uso della pompa, dopo l’avvenuta rottura delle membrane.
  8. Nell’eventualità, sostituire i pezzi meccanici danneggiati.
  9. Effettuare il montaggio delle nuove membrane e dei relativi dadi e del disco di trattenimento.
  10. Immettere olio, attraverso il bicchierino di livello, fino a che esso non raggiunga il livello minimo segnato su di esso.
  11. Scarico dell’aria. Lo scarico totale dell’aria da sotto le membrane è basilare poiché, se rimangano bolle d’aria sotto le stesse, ne possono determinare una nuova, immediata o rapida rottura.
  12. Per scaricare l’aria, fare ruotare l’albero della pompa a mano, lentamente, per favorire la totale espulsione dell’aria, che si vedrà gorgogliare attraverso il bicchierino di livello. La rotazione dell’albero sarà effettuata con vantaggio “in senso alternato”.
  13. Rabboccare l’olio via-via. Con l’espulsione dell’aria, il livello dell’olio scenderà….Rabboccare a piccole dosi e continuare a far ruotare l’albero nei due sensi, fino a che nessuna bolla d’aria si scarichi più attraverso il bicchierino di livello.
  14. Completato lo scarico dell’aria, si può rimontare la pompa sulla macchina.
  15. IMPORTANTE – E’ necessario essere sicuri che non sia rimasta aria all’interno, il che impedirebbe il completo riempimento di olio delle camere tra pistone e membrana, con il crearsi di bolle d’aria che potrebbero determinare una rapida nuova rottura delle membrane stesse. QUINDI,
  16. QUINDI – Prima di utilizzare la macchina definitivamente, fare ruotare ancora la pompa LENTAMENTE per 5 min. a 15 bar, per completare con sicurezza il totale scarico dell’aria.
  17. Controllare poi ancora e correggere il livello dell’olio che, a pompa ferma, non deve superare la tacca di livello minimo indicata sul bicchierino.

Hai fatto il Lavaggio l’ultima volta che l’hai usata ? Se “NON”, la pompa potrebbe essere ora intasata…
Come procedere:

  1. Verifica che la pompa stia effettivamente girando.
  2. Se “SI”, fai un tentativo di Lavaggio:
    • Regolala per la portata massima, ruotando il pomello (in senso orario !) fino a scoprire totalmente la scala fino a 10.
    • Apri la valvolina di Lavaggio per fare aspirare acqua,
    • Apri la valvolina di Scarico
  3. Se, dopo 10-20 secondi, dalla valvolina di scarico non esce nulla, è probabile che la pompa sia veramente intasata.

Ciò succede solo se non si esegue il regolare Lavaggio, rigorosamente prescritto dopo ogni uso. Tuttavia, Proviamo ad insistere un po’… lasciamo funzionare la pompa per 5 minuti. Se la pompa è molto intasata e non arriva a pompare, chiama il Servizio Tecnico Tifone.

  • Caso 1 – La lampada spia si accende “solo a volte” : Può essere dovuto ad una connessione elettrica instabile.
    Rimedio: Controllare tutti i punti del circuito e serrare le connessioni instabili o incerte.
  • Caso 2 – La lampada spia “non si accende assolutamente” : Può essere dovuto ancora ad una connessione instabile o ad un filo rotto.
    Rimedio: vedi punto sopra
  • Caso 3 – La lampada spia “non si accende assolutamente” : Può essere anche dovuto a lampadina rotta.
    Rimedio: Controllare ed, eventualmente, sostituire la lampada.
  • Caso 4 – Il sensore elettromagnetico si è sregolato e non da il consenso di alimentazione alla Microdosatrice (controllare che la freccia di ciascun sensore sia allineata con la relativa linea di regolazione sull’adesivo di fronte).
    Rimedio: Controllare e regolare.

La regolazione del sensore elettromagnetico si fa come segue:

  1. Munirsi di chiave a brugola da 2 mm (fornita in dotazione)
  2. Allentare la piccola vite a grano di bloccaggio posta sul corpo nero del sensore,
  3. Fare scorrere il sensore fino ad allineare la freccia del sensore con la linea di regolazione).

…la pompa Microdosatrice continua a girare, anche quando Cannone e Lancia Mitra non sono attivi.

Probabilmente il Galleggiante-flottante di uno dei due sensori di portata si è incastrato in alto e non scende a chiudere ed arrestare la Pompa Microdosatrice.
Rimedio: Provare a battere leggermente contro il corpo dei Sensori di consenso e probabilmente il Galleggiante si sblocca, arrestando la Pompa e spegnendo la Spia.
Se non si riesce a sbloccarlo con i colpetti contro il corpo dei Sensori di portata, chiamare il Servizio Tecnico Tifone.

Se si vuole fare da se:

  1. Svitare il raccordo del tubo di alimentazione connesso alla base del sensore elettromagnetico.
  2. Togliere anche il raccordo di base.
  3. Estrarre il galleggiante in ottone ed eliminarvi le leggere ammaccature createsi sui quattro spigoli superiori.
  4. Rimontare il tutto in modo corretto

IMPORTANTE: Il descritto inconveniente è causato dall’urto violento determinato da aria che residua nel circuito dopo ogni nuovo riempimento del serbatoio principale.

Per prevenire detto inconveniente:

  • Dopo ogni riempimento del serbatoio principale portare a zero la pressione al manometro (svitare totalmente il pomello Rosso di regolazione)
  • Prima di dare pressione, aprire il rubinetto di scarico aria, posto sulla parte inferiore del Regolatore di Pressione, fino a che la pressione al manometro ritorni costante. Poi, operare normalmente.
  1. Hai fatto il Lavaggio l’ultima volta che l’hai usata ?
  2. Se “NON”, potrebbe essere intasata…
  3. Verifica che la pompa stia effettivamente girando.
  4. Se “SI”, fai un tentativo di Lavaggio :
  5. Regola per la portata massima, ruotando il pomello (in senso orario) fino a scoprire totalmente la scala.
  6. Apri la valvolina di Lavaggio per fare aspirare acqua,
  7. Apri la valvolina di Scarico e vedi se l’acqua esce dal tubetto di scarico appunto.
  8. Se, dopo qualche secondo, non esce nulla è probabile che la pompa sia davvero intasata.
  9. Ciò succede solo se non si effettua il regolare Lavaggio, rigorosamente prescritto dopo ogni uso.
  10. Insistiamo un po’: prova a lasciarla funzionare per 5 minuti.

Se la pompa è veramente intasata e non arriva a pompare, chiama il Servizio Tecnico Tifone.

Se la pompa non è stata ben lavata, dopo l’ultimo utilizzo, può essere intasata da residuo di prodotto sedimentato.
Rimedio:

  1. allentare la vite sotto il bicchierino, toglierlo, svuotarlo e lavarlo,
  2. togliere anche il filtrino che si trova in testa al bicchierino e lavarlo,
  3. se il bicchierino conteneva prodotto, ma esso non era sedimentato ma ben fluido, dopo lavati, rimontare filtro e bicchierino e provare come segue :
  4. Portare il pomello della pompa Microdosatrice al massimo della portata, (=totalmente avvitato, in senso orario, in modo da scoprire interamente la scala graduata),
  5. Assicurarsi che tutti i rubinetti, sotto i rispettivi serbatoietti dei formulati, siano chiusi,
  6. Preparare un piccolo recipiente (basta una bottiglietta da mezzo litro riempita d’acqua per il lavaggio)
  7. Svolgere il tubetto d’aspirazione per il lavaggio,
  8. Introdurlo nella bottiglietta assicurandosi che peschi bene,
  9. Con il pomello in posizione di portata massima come detto sopra, avviare la pompa Microdosatrice e lasciare funzionare per qualche minuto sperando che riesca ad adescarsi ed espellere i residui.
  10. Nota bene: La bottiglietta non sarà appoggiata a terra ma posta ad un’altezza superiore a quella della pompa Microdosatrice (per favorire l’aspirazione)
  11. Se la pompa Microdosatrice arriva a pompare, tutto è risolto. Lasciare aspirare l’intera bottiglietta per completare il lavaggio.

RICORDA…..! la pompa Microdosatrice deve essere lavata dopo ogni uso.

Se la Microdosatrice non arriva a liberarsi dai sedimenti ed a pompare, rivolgersi al Servizio Tecnico Tifone.

  •  Caso 1 – La lampada spia si accende “solo a volte” : Può essere dovuto ad una connessione elettrica instabile.
    Rimedio: Controllare tutti i punti del circuito e serrare le connessioni non stabili o incerte.
  • Caso 2 – La lampada spia “non si accende assolutamente”: Può essere dovuto ancora ad una connessione instabile o ad un filo rotto.
    Rimedio: Controllare tutti i punti del circuito e serrare le connessioni non stabili o incerte.
  • Caso 3 – La lampada spia “non si accende assolutamente” : Può essere anche dovuto a lampadina rotta.
    Rimedio: Controllare ed, eventualmente, sostituire la lampada.
  • Caso 4 – Il sensore elettromagnetico si è sregolato e non da il consenso di alimentazione alla Microdosatrice (controllare che la freccia di ciascun sensore sia allineata con la relativa linea di regolazione sull’adesivo di fronte)
    Rimedio : Controllare e regolare.

La regolazione del sensore elettromagnetico si effettua come segue:

  1. Munirsi di chiave a brugola da 2 mm (fornita in dotazione)
  2. Allentare la piccola vite a grano di bloccaggio posta sul corpo nero del sensore,
  3. Fare scorrere il sensore fino ad allineare la freccia del sensore con la linea di regolazione

In caso di difficoltà contattare il Servizio Tecnico Tifone.

…la pompa Microdosatrice continua a girare, anche a Cannone e Lancia Mitra non attivi.

Probabilmente il Galleggiante-flottante di uno dei due sensori di portata si è incastrato in alto e non scende a chiudere ed arrestare la Pompa Microdosatrice
Rimedio: Prova a battere leggermente contro il corpo dei Sensori di portata e probabilmente il Galleggiante si sblocca, arrestando la Pompa e spegnendo la Spia.
Se non riesci a sbloccarlo con i colpetti contro il corpo dei Sensori di portata, Chiama il Servizio Tecnico TIFONE.

Se vuoi tentare di fare da te:

  1. Svita il raccordo del tubo di alimentazione connesso alla base del sensore elettromagnetico
  2. Togli anche il raccordo di base
  3. Estrai il galleggiante in ottone ed elimina le leggere ammaccature createsi sui quattro spigoli superiori
  4. Rimonta il tutto in modo corretto

IMPORTANTE
Il descritto inconveniente è causato dall’urto violento determinato da aria che residua nel circuito dopo ogni nuovo riempimento del serbatoio.

Per prevenire detto inconveniente dopo ogni riempimento del serbatoio:

  1. Portare a zero la pressione al manometro (svitare totalmente il pomello rosso di regolazione pressione)
  2. Prima di dare pressione, aprire il rubinetto di scarico aria, posto sulla parte inferiore del Regolatore di Pressione, fino a che la pressione al manometro resta costante.
  3. Poi, operare normalmente.

Può essere determinato da:

  1. Filtro aspirazione parzialmente otturato.
    Rimedio: Aprire il filtro, controllare e pulire. Attenzione a rimontare correttamente la guarnizione OR per evitare gocciolamenti ed aspirazioni d’aria.
  2. Pozzetto di aspirazione in serbatoio parzialmente otturato.
    Rimedio: controllare che il pozzetto di aspirazione all’interno del serbatoio sia perfettamente libero da corpi estranei (frutti, stracci ecc, o forti sedimenti).

Almeno una membrana è rotta.
Occorre effettuare la sostituzione di tutte le membrane e delle guarnizioni.
La sostituzione delle membrane è un’operazione un po’ delicata e che richiede alcune particolari attenzioni.
Se non se ne ha una precisa esperienza, è preferibile rivolgersi ad un’officina autorizzata o ad un tecnico esperto.

In ogni modo occorre rispettare i seguenti passi:

  1. Togliere la pompa dalla macchina.
  2. Porla su un banco di lavoro pulito.
  3. Togliere tutte le testate della pompa e le relative membrane.
  4. Svuotare totalmente il carter pompa da residui d’olio ed acqua, ribaltandolo (infatti ormai le pompe non presentano più il tappo di scarico inferiore).
  5. Effettuare un accurato lavaggio dell’interno del carter pompa con nafta, e scolare completamente per eliminare ogni residuo.
  6. Asciugare tramite getto ad aria compressa.
  7. Verificare che le parti meccaniche (bielle, albero, cuscinetti, pistoni) non abbiano subito danni da un’eventuale uso prolungato della pompa, dopo l’avvenuta rottura delle membrane.
  8. Nell’eventualità, sostituire i pezzi meccanici danneggiati.
  9. Effettuare il montaggio delle nuove membrane e dei relativi dadi e del disco di trattenimento.
  10. Immettere olio, attraverso il bicchierino di livello, fino a che esso non raggiunga il livello minimo segnato su di esso.
  11. Scarico dell’aria. Lo scarico totale dell’aria è basilare poiché, se rimangano bolle d’aria sotto le membrane, ne possono determinare l’immediata o rapida rottura.
  12. Per scaricare l’aria, fare ruotare l’albero della pompa a mano, lentamente, per favorire la totale espulsione dell’aria, che si vedrà gorgogliare attraverso il bicchierino di livello.
  13. La rotazione dell’albero andrà effettuata con vantaggio in senso alternato.
  14. Rabboccare l’olio via-via. Con l’espulsione dell’aria, il livello dell’olio scenderà….Rabboccare a piccole dosi e continuare a far ruotare l’albero nei due sensi, fino a che nessuna bolla d’aria si scarichi più attraverso il bicchierino di livello.
  15. Completato lo scarico dell’aria, si può ora rimontare la pompa sulla macchina.
  16. IMPORTANTE.
    E’ necessario essere sicuri che non sia rimasta aria all’interno, il che impedirebbe il completo riempimento di olio delle camere tra pistone e membrana con il crearsi di bolle d’aria che potrebbero determinare una rapida ulteriore rottura delle membrane stesse.
    QUINDI,
  17. Prima di utilizzare la macchina definitivamente, fare ruotare ancora la pompa LENTAMENTE per 5 min. a 15 bar, per completare con sicurezza il totale scarico dell’aria.
  18. Controllare poi ancora e correggere il livello dell’olio che, a pompa ferma, non deve superare la tacca di livello minimo indicata sul bicchierino.

Il livello olio della pompa si controlla attraverso l’apposito bicchierino trasparente, montato sulla pompa stessa.

  • Ricordare che, a pompa ferma, il livello dell’olio deve essere in corrispondenza della tacca di livello minimo, quindi appena visibile.
  • Non aggiungere olio oltre detto livello.
  • Infatti, a pompa in moto, il livello olio sale fino circa metà bicchierino, il che è normale.
  • Se si aggiunge olio in eccedenza, esso sarà quindi espulso.
  • Usare olio SAE W30-40.

Può essere dovuto alle cause seguenti:

  1. Vi è una infiltrazione d’aria in aspirazione.
    Rimedio: Riempire totalmente il serbatoio principale, togliere il cofano motore per scoprire anche la pompa, ed osservare che non vi siano gocciolamenti dal Filtro di Aspirazione che potrebbe essere stato mal ri-montato dopo pulizia e la guarnizione OR non fare ora buona tenuta. In caso di gocciolamento, allentare e togliere la ghiera filtro e la calotta e rimontare facendo attenzione che l’ OR sia bene alloggiato. Serrare a fondo con le mani, quindi non eccessivamente. Se il Filtro di aspirazione non perde, verificare che non vi siano perdite nemmeno dal tubo di aspirazione e relativi raccordi, dal filtro aspirazione fino al serbatoio.
  2. Il Filtro di aspirazione è otturato.
    In tal caso la pompa fa anche un netto rumore di “sbattimento” generato dalle valvole che non riescono a lavorare liberamente. Attenzione a miscelare 2 o più formulati ! …alcuni di essi sono reciprocamente reattivi e possono precipitare e formare dense poltiglie che otturano filtro e tubazioni di aspirazione !
    Rimedio: aprire il filtro di aspirazione, controllare e pulire accuratamente la cartuccia e rimontare. Fare attenzione alla guarnizione OR, che deve essere rimontata accuratamente per evitare gocciolamenti ed aspirazioni d’aria (vedi punto 1..)
  3. Il Circuito di aspirazione è otturato dall’interno del serbatoio.
    In tal caso la pompa fa anche un netto rumore di “sbattimento”.
    Rimedio: controllare che il pozzetto di aspirazione, all’interno del serbatoio, sia libero e non vi siano corpi estranei come frutti, stracci od altro.
    IMPORTANTE: non togliere mai il filtro di immissione del serbatoio e sostituirlo invece immediatamente appena fosse minimamente danneggiato! Ciò previene inconvenienti futuri !
  4. La Valvola di Lavaggio è posizionata su “Wash” ed il serbatoio di lavaggio è vuoto !
    Rimedio: controllare e riportare su “Spray”.
  5. La Valvola di Lavaggio è posizionata su “Filter” ed è quindi chiusa !
    Rimedio: controllare e riportare su “Spray”.
  6. La Pompa potrebbe avere le membrane rotte.
    Rimedio:
    • Togliere il cofano,
    • Togliere il coperchietto del bicchierino di livello olio della pompa e verificare che si tratti di solo olio e non di olio mischiato ad acqua,
    • Se l’olio è apparentemente basso di livello, ricordare che, a pompa ferma, l’olio deve risultare appena visibile, cioè in corrispondenza della tacca in basso di livello, quindi aggiungere solo il minimo necessario,
    • Se l’olio non contiene acqua ed è a livello, la pompa è ok.
  7. Il pomello di regolazione pressione potrebbe essere totalmente a zero.
    Rimedio: controllare.
  1. Togliere il cofano,
  2. Togliere il coperchietto del bicchierino di livello olio della pompa e verificare che si tratti di solo olio e non di olio mischiato ad acqua,
  3. Se l’olio è apparentemente basso di livello, ricordare che, a pompa ferma, l’olio deve risultare appena visibile, cioè in corrispondenza della tacca in basso di livello, quindi aggiungere solo il minimo necessario,
  4. Se l’olio non contiene acqua ed è a livello, la pompa è ok

Può essere dovuto a:

  1. La pompa non ha scaricato totalmente l’aria.
    Rimedio: Aprire il rubinetto di scarico aria previsto all’entrata del Regolatore di pressione, oppure portare il pomello rosso di pressione a zero, per favorire appunto l’espulsione dell’aria residua. Se, nonostante scaricata l’aria, il difetto persiste :
  2. Vi è una Infiltrazione d’aria in aspirazione.
    Rimedio: Riempire totalmente il serbatoio ed osservare se vi sono gocciolamenti dal filtro di aspirazione o da qualche altro punto del circuito di aspirazione (raccordi e tubi). In tal caso eliminarli.
  3. Una valvola di aspirazione o mandata ha un elemento rotto (molla o gabbia). Ciò è probabile solamente in pompe che hanno lavorato molto.
    Rimedio: smontare le singole valvole, sia lato aspirazione che lato mandata e controllare. Sostituire le valvole eventualmente danneggiate. Fare ATTENZIONE a non montare le valvole ribaltate o si produrrà l’esplosione della pompa.

Radiocomando Wireless

PER ATTIVARE IL CANALE 1.

  1. Disattivare la chiave (1) ACCENSIONE
  2. Premere e Tenere Premuto il Pulsante Rosso (2) START
  3. Attivare la chiave (1) ACCENSIONE
  4. Dopo 4 sec. il LED ROSSO a) si accende: Il Canale 1. è attivato. Rilasciare il pulsante rosso (2) START.

PER ATTIVARE IL CANALE 2. Se, il Canale 1. è disturbato:

  1. Disattivare la chiave (1) ACCENSIONE
  2. Premere e Tenere Premuto il Pulsante Rosso (2) START
  3. Attivare la chiave (1) ACCENSIONE
  4. Dopo 4 sec. il LED VERDE a) si accende: Il Canale 2. è attivato. Rilasciare il pulsante rosso (2) START.

PER ATTIVARE IL CANALE 3. Se, anche il Canale 2. è disturbato:

  1. Disattivare la chiave (1) ACCENSIONE
  2. Premere e tenere premuto il (3) JOYSTICK verso l’ALTO
  3. Attivare la chiave (1) ACCENSIONE
  4. Dopo 4 sec. il LED ROSSO b) si accende: Il Canale 3. è attivato. Rilasciare il (3) JOYSTICK.

PER ATTIVARE IL CANALE 4. Se, anche il Canale 3. è disturbato:

  1. Disattivare la chiave (1) ACCENSIONE
  2. Premere e tenere premuto (3) il JOYSTICK verso il BASSO
  3. Attivare la chiave (1) ACCENSIONE
  4. Dopo 4 sec. il LED VERDE b) si accende: Il Canale 4. è attivato. Rilasciare il (3) JOYSTICK.

DOPO CAMBIATO IL CANALE, ATTIVARE (1) ACCENSIONE: La macchina riconoscerà l’ultimo Canale impostato.

Scarica la guida in PDF
  1. Il Fusibile (entro la scatola contenente l’intero impianto elettrico) è saltato. In questo caso, la terza spia da Sx, sulla pulsantiera, si accende. Sostituire il fusibile.
  2. La Batteria dell’Atomizzatore è scarica, oppure
  3. La Batteria della Pulsantiera stessa è scarica, oppure
  4. Vi sono interferenze provenienti da altri apparecchi a radio frequenza nei dintorni. In tal caso, la pulsantiera può essere riattivata regolandola su una diversa frequenza (delle altre 3 disponibili). Per modificare la frequenza, vedi le istruzioni.

In caso di necessità, chiamare Il Servizio “ASSISTENZA Subito”

Rifornimenti

Vi è aria nel circuito o vi è un’aspirazione d’aria.
Rimedio: vedi “POMPA: vibra e la pressione pulsa”.

Se, quando apro l’erogazione agli ugelli, la pressione al manometro va a zero, può essere che l’ugello dell’agitatore si è svitato e ora il foro scarica molta acqua.
Rimedio: Controllare l’agitatore ed, eventualmente, montare un nuovo ugello. Come rimedio temporaneo, chiudere il rubinetto che alimenta l’agitatore.

  • La Pompa aspira aria dal filtro di aspirazione. Controlla che l’OR entro la ghiera di apertura del filtro di aspirazione sia ben alloggiato.
  • La Pompa aspira aria da un altro punto: controlla tutto il tubo di aspirazione, raccordi e fascette.
  • L’aspirazione è otturata nel serbatoio: Verifica la pulizia del serbatoio.
  • Vi è aria nel circuito: Apri il rubinetto sulla entrata del Regolatore di pressione, per qualche secondo, per fare scaricare l’aria.
  • I Giri pompa sono insufficienti: Agisci su interruttore a levetta dell’acceleratore motore, sulla pulsantiera.
  • La cinghia motrice della pompa scivola o è danneggiata: Tendi o sostituisci.
  • L’ugello dell’agitatore è molto usurato e scarica troppa acqua: Sostituisci.
  • Una o più membrane pompa rotte: vedi MEMBRANE ROTTE.

Thermofog

Prima di partire in missione operativa, ricorda di fare tutti i rifornimenti:

  1. Serbatoio Acqua Principale
  2. Serbatoio Acqua Lavacircuito
  3. Serbatoio Acqua Lavamani
  4. Serbatoietti Formulati di Pompa Microdosatrice (se presente)
  5. Serbatoio Termonebbiogeno (se presente)

L’Ugello si è svitato, all’interno della caldaia:
Smontalo, verifica, fai prova di funzionamento esterna e rimontalo.

Importante:

  • Quando il Thermofog non viene usato, occorre togliere l’ugello dalla caldaia e lavarlo con un solvente (Benzina o Diluente).
  • Se lasciato montato, i gas di scarico del motore lo sporcano fino ad otturarlo, inibendo la corretta nebulizzazione.
  • Nel foro di installazione dall’ugello smontato dalla caldaia, montare il tappo dato in dotazione.

Se il difetto continua, chiama il Servizio Tecnico TIFONE.

Fai i seguenti controlli, in sequenza:

  1. L’interruttore è attivato ?
  2. La spina del cavo di alimentazione è bene innestata ?
  3. Il cavo di alimentazione non presenta abrasioni ?
  4. I terminali del cavo sono ben fissati all’interno della spina ?
  5. Il fusibile è in buone condizioni ?

Importante
Ricorda che nel serbatoio del Thermofog, il veicolante utilizzato deve essere unicamente Glycole Ethylene oppure Gasolio. Non immettere prodotti a base di acqua altrimenti la pompa si blocca e si danneggia.

Non hai trovato la risposta che cercavi?

Dai un'occhiata anche alle altre sezioni del nostro Supporto Online. Oppure contattaci compilando il modulo di Richiesta Informazioni.


FAQ

FAQ sta per Frequently Asked Questions, ovvero le domande ricorrenti spesso ripetute da diversi utenti.

Vai alle FAQ

GLOSSARIO

Definire e spiegare essenzialmente la tecnica delle macchine disinfestatrici TIFONE ed alcuni loro speciali componenti.

Vai al Glossario

RICHIEDI INFORMAZIONI

Se desideri ricevere maggiori dettagli sui prodotti e sui servizi offerti da TIFONE, non esitare, contattaci.

Contattaci